Superbonus 110% e altri bonus fiscali Scopri la cessione del credito d’imposta a Poste Italiane.

Superbonus 110% e altri bonus fiscali

  • Puoi cedere il tuo Superbonus 110% e gli altri bonus fiscali
  • Richiedi la cessione del credito d'imposta direttamente online o in Ufficio Postale
  • Consulta il sito per aggiornamenti sui crediti cedibili relativi ai bonus fiscali del Decreto Rilancio (D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020) e alle altre agevolazioni preesistenti
Dal 2 gennaio 2022 per accedere alla Cessione del credito d’imposta verranno richieste le Credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Caratteristiche

Poste Italiane consente di cedere i crediti d’imposta relativi ai bonus fiscali:
 
  • previsti dal Decreto Rilancio (D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020), incluso il Superbonus 110% (Ecobonus e Sismabonus al 110%)
  • definiti da agevolazioni preesistenti quali, a titolo esemplificativo: il “bonus facciate”, gli altri “ecobonus” e il “bonus ristrutturazione".
Scopri quali crediti puoi cedere fin da subito.

  La cessione dei crediti d’imposta a Poste Italiane consente di ottenere la liquidità in un’unica soluzione sul proprio Conto Corrente BancoPosta.

Condizioni di accesso al servizio

La verifica della possibilità di accesso al servizio di cessione del credito d’imposta e la definizione degli importi cedibili annui, per tipologia di credito, sono effettuate da parte di Poste Italiane sulla base delle caratteristiche del soggetto cedente, tra cui la sua natura giuridica.
Si specifica in particolare che, per le cessioni successive alla prima:
  • i crediti oggetto di cessione devono essere strettamente attinenti all’attività di impresa o professionale
  • le imprese che intendono cedere il credito a Poste Italiane devono essere costituite da almeno 18 mesi.
Poste Italiane si riserva la facoltà di apportare eventuali aggiornamenti a tali condizioni.

Requisiti

Se sei un’Impresa o un Libero Professionista, per cedere i tuoi crediti a Poste Italiane devi:

  • essere titolare di un credito d'imposta cedibile ai sensi del D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020
  • essere titolare di un Conto Corrente BancoPosta e, per effettuare la richiesta online, essere in possesso delle tue credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).
Se non hai un conto corrente BancoPosta, scopri Conto BancoPosta Affari e Conto BancoPosta Business Link*.

 

Come funziona

Effettua la richiesta

  • Compila e sottoscrivi la cessione del credito d’imposta tramite la procedura di richiesta online inserendo le tue credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

    oppure
  • recati in uno degli oltre 12.000 Uffici Postali sul territorio. Porta con te un documento di identità valido e il codice fiscale. Cerca l'Ufficio Postale più vicino a te.

Comunica la cessione del credito ad Agenzia delle Entrate

Comunica ad Agenzia delle Entrate la cessione del credito verso Poste Italiane, secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

Segui la pratica

Ricevi via e-mail l’aggiornamento sullo stato della pratica. In caso di esito positivo, il valore dei crediti ceduti ti verrà accreditato direttamente sul tuo Conto Corrente BancoPosta.

Dettagli

  • Superbonus 110%, credito d’imposta ai sensi dell’art.119 del Decreto Rilancio (DL n. 34/2020), a fronte di specifici interventi in ambito efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, eliminazione delle barriere architettoniche, ripartito in 5 quote annuali o in 4 quote annuali per le spese sostenute nel 2022.
    La quota utilizzabile nel 2021 non è cedibile a Poste Italiane.


Bonus cedibili ai sensi dell’art. 121 del DL n. 34/2020:

  • Ecobonus ordinario (efficienza energetica e installazione di impianti fotovoltaici), ai sensi dell’art. 14 del DL n. 63/2013 e dell’art.16-bis, comma 1, lettera h) del Tuir, ripartito in 10 quote annuali;
  • Sismabonus ordinario (misure antisismiche), ai sensi dell’art. 16, commi da 1-bis a 1-septies del DL n. 63/2013, ripartito in 5 quote annuali;
  • Ristrutturazione (recupero patrimonio edilizio), ai sensi dell'art. 16-bis, comma 1, lettere a) e b), del Tuir, ripartito in 10 quote annuali;
  • Recupero o restauro facciate, ai sensi art. 1, comma 219 e 220, della L. n. 160/2019, ripartito in 10 quote annuali;
  • Installazione di colonnine  per  la  ricarica  dei  veicoli  elettrici, ai sensi dell’art.16-ter del DL n. 63/2013, ripartito in 10 quote annuali.
La quota utilizzabile nel 2021 non è cedibile a Poste Italiane.
 

Per approfondimenti su tutti i bonus consulta www.agenziaentrate.gov.it

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti o vuoi conoscere lo stato della tua pratica chiama il numero gratuito 800.003.322 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00, esclusi i festivi.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Il servizio di cessione dei crediti, relativi ai bonus fiscali del Decreto Rilancio (D.L. n. 34/2020 convertito con modifiche nella L. n. 77/2020) e alle altre agevolazioni preesistenti ivi richiamate, è fornito da Poste Italiane S.p.A. ai titolari di conto corrente BancoPosta e titolari di almeno un credito d’imposta. In caso di richiesta online è necessario essere in possesso di credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Per maggiori informazioni e assistenza consulta il sito poste.it o chiama il numero gratuito 800.003.322 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8:00 alle ore 20:00, esclusi i festivi.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali di Conto BancoPosta Affari  e di Conto BancoPosta Business Link consultare il relativo Foglio Informativo a disposizione presso gli Uffici Postali o sul sito poste.it sezione Trasparenza.

Crescere Sostenibili
© Poste Italiane 2022 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina