FAQ assistenza amministrativa su fatture Domande frequenti sull’assistenza amministrativa e contabile in termini di fatture, variazioni anagrafiche, solleciti di pagamento.

Assistenza amministrativa e contabile

Per la Variazione di Denominazione Sociale o Ragione Sociale, Sede Operativa, Sede Legale, Sede Fatturazione, puoi  
In caso di variazione P.iva/C.F. è obbligatorio allegare la Visura Camerale
 
Per richiedere, invece, modifiche degli indirizzi OPERATIVI portale SDA (per prodotti extralarge e/o CLP Ex Consorzio Logistica e Pacchi) dovrai rivolgerti alla Filiale SDA di riferimento
Per variare il metodo di pagamento da bonifico ad addebito in conto, è necessario contattare il proprio referente commerciale per la firma di apposita modulistica.
Deve essere inviata una richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it:

su propria carta intestata oppure
  • con inoltro copia della comunicazione scritta inviata a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo indicato sul contratto
  • tramite il referente commerciale il quale dovrà comunque produrre tua richiesta diretta
Per la variazione di CIG o di altri elementi contrattuali puoi inviare richiesta via mail a anagrafica.amministrativa@posteitaliane.it.
E’ obbligatorio indicare sempre il conto contrattuale e la validità temporale.
Insieme alle fatture di fine anno riceverai un modulo specifico da utilizzare, compilandolo, per veicolare queste informazioni all’indirizzo suddetto.
A seconda della variazione da effettuare potrà essere emessa una lettera di Errata Corrige o essere fatta una Nota di Credito. La verifica potrà essere effettuata dopo le opportune verifiche.
Per richiedere la correzione della fattura puoi inviare richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it  indicando sempre i dati errati e il numero di fattura da correggere.
 
In caso di variazione P.iva/C.F  è obbligatorio allegare la Visura Camerale.
Ti ricordiamo che la Fattura Elettronica viene regolarmente trasmessa al Sistema di Interscambio che oltre a tenerne traccia ne consente la consultazione in ogni momento presso l’area fiscale dedicata dell’Agenzia delle Entrate. La mancata consegna della fattura in formato elettronico non dipende da attività dell’emittente piuttosto da problemi di recapito del documento da parte del Sistema D’Interscambio (SDI).
Per richiedere la copia di cortesia della fattura puoi inviare richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it indicando sempre il/i numero/i fattura/e e la relativa data emissione.
 
Nel caso di Pubbliche Amministrazioni non è possibile inviare la Copia di cortesia ma la fattura va recuperata direttamente attraverso SDI.
In caso di doppio pagamento è possibile avere il rimborso o utilizzare il credito per la compensazione di successive fatture.
Invia richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it corredata obbligatoriamente dalle prove contabili di pagamento, a seguito della quale potremo effettuare la verifica del credito.
 
In caso di richiesta RIMBORSO oltre alle prove di pagamento andrà indicato sempre:
  • IBAN per l’accredito del rimborso richiesto dal Cliente. NB l’IBAN è composto da 27 DIGIT
  • Intestazione Iban: Nome, Cognome o Ragione Sociale dell’intestatario del conto associato all’IBAN
  • Il Codice Fiscale dell’intestatario del conto (per verifiche amministrative necessarie per la predisposizione del rimborso)
Per avere un piano di dilazione è’ necessario contattare il proprio referente commerciale di riferimento, il quale ti affiancherà per avviare la richiesta.
È possibile richiedere un riepilogo delle fatture insolute relative ad uno o più conti contrattuali (estratto conto) al fine di provvedere al loro pagamento oppure il saldo dei crediti e dei debiti commerciali ad una data determinata (es. 31/12/20XX).
Puoi inviare richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it indicando sempre il conto contrattuale di riferimento.
La contestazione per addebiti errati può essere fatta in generale su 
  • Quantità invii addebitati  
  • Servizi accessori (no Extralarge)
  • Errata applicazione Iva 
  • Tariffe applicate (es fascia peso rilevato)

Le richieste possono essere inoltrate via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it indicando sempre il/i numero/i  fattura/e e la data di emissione

PRECISAZIONI

Fatture su prodotti di CORRISPONDENZA
Per la contestazione di quantità è indispensabile allegare la Distinta di Accettazione
Fatture su prodotti PACCHI
Per tutte le contestazioni deve essere indicato il numero/i di Lettera di Vettura per poter effettuare la verifica.

Ti precisiamo che per le contestazioni Logistiche come Furto, Danneggiamento, perdita del Pacco, Manomissione non è previsto lo storno della fattura e del conseguente debito maturato (nota di Credito) ma è necessario avviare un accertamento in seguito al quale potrai ricevere eventuale indennizzo, se riconosciuto 

La Carta della Qualità di Poste Italiane nonché le Condizioni Generali di Contratto prevedono casistiche, condizioni e termini per accedere a indennizzo se riconosciuto a seguito di accertamento.

Qualora avessi già avviato la procedura di accertamento entro i termini previsti, potrai verificarne lo stato contattando l’Assistenza Clienti.

In caso di contestazione tariffe da contratto non rispettato contattare il proprio Referente commerciale per la verifica dell’Offerta sottoscritta e nel caso di offerta standard, consultare il sito di PosteItaliane.
Per la verifica dell’Offerta sottoscritta puoi sempre far riferimento al tuo referente commerciale.
 
Si ricorda che sulla fattura troverai:
Informazioni al cliente: in questo campo può essere indicato il numero di conto contrattuale, il numero della Ricevuta Fiscale Integrata per servizi fruiti da Ufficio Postale, il numero di Centro di Costo per Extralarge
Descrizione Prodotto/Servizio dove è indicato il nome del Contratto.
 
Potrai comunque richiedere assistenza inviando mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it indicando sempre il/i numero/i fattura/e e la data di emissione.
Ti ricordiamo che la Fattura Elettronica viene regolarmente trasmessa al Sistema di Interscambio che oltre a tenerne traccia ne consente la consultazione in ogni momento presso l’area fiscale dedicata dell’Agenzia delle Entrate La mancata consegna della fattura in formato elettronico non dipende da attività dell’emittente piuttosto da problemi di recapito del documento da parte del Sistema D’Interscambio (SDI).
 
Per richiedere la copia di cortesia della fattura puoi inviare richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it indicando il/i numero/i fattura/e e data di emissione e il Codice Destinatario/PEC per l’eventuale aggiornamento Anagrafico.
 
Nel caso di Pubbliche Amministrazioni non è possibile inviare la Copia di cortesia, ma la fattura va recuperata direttamente attraverso SDI
Puoi indicare il Codice Destinatario/PEC inviando richiesta via mail a anagrafica.amministrativa@posteitaliane.it
Per il dettaglio delle spedizioni fatturate, ti ricordiamo che:
  • il dettaglio delle fatture relative al servizio a rendicontazioni nazionali è accessibile interrogando il portale web associato al prodotto contrattualizzato (es il sito www.mysda.it per i prodotti di gamma sda, www.crononline.it nella sezione “Allegati di fatturazione” per la gamma Crono, https://www.mypostedeliverybusiness.it/offertaunica/ per la Gamma Poste Delivery Business);
  • il dettaglio delle fatture relative a rendicontazioni internazionali è indicato in fattura.
 
Ti ricordiamo che per visualizzare le fatture è necessario autorizzare sul portale i codici contabili.
Questi codici si autorizzano nella sezione:
Area Amministrativa - Fatture Online - Visualizza i tuoi documenti - Richiedi la fattura online.
Nella pagina Richiedi la fattura online, si visualizzano nella parte destra i codici autorizzati e nella parte sinistra quelli non autorizzati.
Effettuata l’autorizzazione, verifica se sono presenti fatture e allegati di fatturazione.

Solo in caso di esito negativo, ti invitiamo a rivolgerti al numero verde 800806670 che fornirà assistenza tecnica per Gamma SDA per tutti gli altri prodotti potrai contattare il numero verde 800160000.
 
Gli allegati di fatturazione sono presenti sul sito per i 6 mesi antecedenti l’emissione fattura.
 
In linea generale le fatture vengono emesse con uno scostamento di circa un mese e 15gg dall’erogazione del servizio
 
La fatturazione dei Prodotti Crono/Sda viene effettuata mensilmente SOLO SE è raggiunto l’importo di 100€.
Qualora tale importo non venga raggiunto o superato, la fattura sarà emessa a ogni chiusura del TRIMESTRE SOLARE (31 marzo, 30 giugno, 30 settembre, 31 dicembre) dopo la terza settimana successiva all'ultimo mese del trimestre.
 
Solo se sono trascorsi i tempi indicati potrai inviare richiesta via mail a contabilitaclienti@posteitaliane.it indicando sempre il conto contrattuale e allegando a seconda del servizio usufruito:
  • Distinta di spedizione (per corrispondenza)
  • lettera/e di vettura (per pacchi)
  • Ricevuta Fiscale Integrata rilasciata dall'Ufficio Postale, compilata con i dati identificativi Cliente
Poste Italiane è abilitata a ricevere tale informazione attraverso il canale pec all’indirizzo nso_gestione_ordini@pec.posteItaliane.it
Inviare a  rispostesolleciti@posteitaliane.it  la ricevuta del pagamento effettuato avendo cura di verificare, per ogni forma di pagamento utilizzata, sia bonifico che bollettino:
l’utilizzo del corretto conto corrente dedicato al pagamento
la compilazione della causale con il numero completo della fattura/e pagata/e e la/e data di emissione
 
Nel caso in cui tu avessi effettuato il versamento da meno di 60 giorni data sollecito, su conto corretto, con compilazione corretta ed esaustiva della causale, non sarà necessario proseguirci la ricevuta.

Crescere Sostenibili
© Poste Italiane 2022 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina