Bonus POS 2020 Accetta pagamenti elettronici e usufruisci del Bonus POS 2020

Descrizione

Bonus POS 2020

  • Tra le misure di incentivazione rivolte all’utilizzo di pagamenti elettronici e tracciabili introdotte dal "Decreto Fiscale” (Decreto Legge 124/2019 “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”) è prevista l’erogazione di un credito d’imposta per esercenti, negozianti e liberi professionisti sulle commissioni dei terminali POS a partire dal 1 Luglio 2020: il cosiddetto Bonus POS 2020.
     
  • Si tratta di un incentivo economico erogato sotto forma di credito d’imposta, che copre parte delle spese per le commissioni sostenute dagli esercenti per accettare pagamenti elettronici mediante POS. Per pagamenti elettronici si intendono quei pagamenti attraverso POS fisici, virtuali, compreso il Codice PostePay, effettuati con le Carte PostePay, Postamat, Carte di Credito, Bancomat o altri strumenti di pagamento digitali e tracciabili.

Destinatari e Vantaggi

Chi può beneficiare del bonus

I beneficiari del bonus sono tutti gli esercenti attività d’impresa, arti e professioni a condizione che i ricavi e compensi relativi all’anno di imposta precedente siano di ammontare uguale o inferiore a 400.000€. L’incentivo riguarda pertanto le piccole e medie attività.

Quali sono i vantaggi per gli esercenti

Il Bonus, che costituisce un incentivo economico per accettare pagamenti elettronici mediante POS, attribuisce una detrazione del 30% sulle commissioni addebitate all’esercente per accettare pagamenti effettuati da soggetti consumatori con carta di credito, debito, prepagata o mediante altri strumenti di pagamento digitali e tracciabili.

Regole di funzionamento e fruizione dell’incentivo

PostePay S.p.A., con cadenza mensile, metterà a disposizione dei propri clienti interessati dall’incentivo e titolari di un servizio di Acquiring, le informazioni riguardanti le transazioni effettuate nel mese precedente, attraverso il Portale Esercenti.
 
Gli esercenti, accedendo alla propria area privata, potranno trovare tutte le informazioni utili alla determinazione del credito d’imposta cui hanno diritto e che potranno utilizzare in compensazione dalle proprie imposte.
 
Le informazioni riguardanti l’incentivo in discorso saranno comunicate da PostePay S.p.A. all’Agenzia delle Entrate come normativamente previsto.
Hai bisogno di aiuto?

Crescere Sostenibili
© Poste Italiane 2020 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina