dcsimg

Prodotti per l'editoria - Allegati alle spedizioni

I gadget sono oggetti di natura promozionale di irrilevante o modesto valore commerciale e possono essere inseriti in una pubblicazione periodica, in un mailing promozionale o in un libro (gadget interno) oppure allegati all'esterno della pubblicazione periodica (gadget esterno). In ogni pubblicazione possono essere inseriti più gadget sia interni che esterni purché siano corrisposte le relative tariffe e siano confezionati in modo tale da non pregiudicare le varie fasi di lavorazione. Negli invii di Promozione no profit e Promozione abbonamento possono essere inseriti più gadget interni, purché non sia superato complessivamente il limite massimo di peso dei prodotti. Non sono ammessi come gadget oggetti la cui spedizione risulti in contrasto con le disposizioni in vigore, nonché oggetti/materiali esplosivi, infiammabili o comunque tali da poter recare danno alle persone o alle cose, ivi comprese le batterie al litio (sfuse, imballate o contenute in dispositivi/altri supporti).
 
Formato
  • Gadget esterno: non deve superare le dimensioni UNI A4 e non può comunque superare le dimensioni della pubblicazione a cui è allegato.
    Spessore massimo: 2,5 cm.
    In ogni caso lo spessore della rivista e del gadget non possono essere complessivamente superiori a 4,5 cm.Per l'applicazione della tariffa standard il limite massimo di peso è 50 gr e quello dello spessore complessivo è 4,5 cm. È possibile spedire gadget del peso fino a 200 gr. e/o di spessore fino a 5 cm pagando i relativi prezzi previsti.
  • Gadget interno: se inserito internamente alla pubblicazione periodica, deve essere di peso e dimensione irrilevanti rispetto alla pubblicazione stessa. Se inseriti in un invio di Promozione no profit o di Promozione abbonamento, concorrono al limite massimo di peso del prodotto.
  • Peso: Limite massimo 50 g.
 
Controlla le tariffe
Calendari spediti separatamente dal periodico
I calendari veri e propri, con sistematica elencazione dei giorni dell'anno, ancorché corredati da illustrazioni, non possono essere considerati a contenuto redazionale. Pertanto, pur se presentati come numeri ordinari o come supplementi di Stampe Periodiche, spediti separatamente dalle medesime, devono essere assoggettati alla tariffa di Postatarget Creative (+IVA) tramite apposita autorizzazione SMA, oppure di Posta4Pro.
I calendari che presentano una parte redazionale pari ad almeno il 70% della superficie totale, e che rispettino le caratteristiche generali e i prerequisiti di accesso alle Stampe periodiche possono essere assoggettati alle tariffe delle Stampe periodiche.

Calendari spediti unitamente al periodico
I calendari possono essere spediti come Inserti Redazionali se, oltre a contenere la parte strettamente riservata al Calendario, siano anche corredati di una parte redazionale relativa ad argomenti trattati dal periodico in cui sono inseriti. La parte redazionale deve essere pari ad almeno il 70% della superficie totale degli Inserti. In questo caso saranno compresi tariffariamente nel peso del periodico che li contiene. I Calendari che non hanno parte redazionale o è inferiore al 70% possono essere spediti come Gadget e inseriti nelle pubblicazioni periodiche o negli invii di Promozione Abbonamento e Promozione No Profit.

Rientrano in tale categoria:
  • i Calendari veri e propri
  • le agendine e Calendari tascabili
  • calendari veri e propri confezionati con spirali di metallo o di plastica (anche se hanno il 70% di redazionale)

In tutti i casi sopra descritti, dovranno ovviamente essere tenuti presenti i limiti di formato, di peso e di valore previsti per gli Inserti e i Gadget.
Gli Inserti Redazionali devono essere attinenti alla pubblicazione nella quale sono inseriti.
Sono Inserti che costituiscono un servizio ordinario o speciale avente riferimento diretto alla pubblicazione e quindi devono essere numerati progressivamente con la pubblicazione oppure essere di diverso formato e impaginati a parte ma sempre spediti insieme alle riviste. Gli Inserti oltre che cartacei possono essere su supporto informatico che però non snaturi la natura di approfondimento alla parte redazionale della rivista. Possono essere spediti come Inserti Redazionali i questionari (non contenenti personalizzazioni) qualora siano diretti a sondare l'opinione dei lettori sul contenuto di un tema editoriale pubblicato oppure sul gradimento della pubblicazione. Se non sono rispettati tali requisiti possono ritenersi Inserti Pubblicitari e concorrere a determinare il calcolo annuo o per singolo numero di pubblicità ammessa dai diversi regimi tariffari delle Stampe Periodiche. Non hanno limiti di peso e sono compresi nel peso della rivista per la definizione della relativa tariffa.
Nelle diciture formali del periodico deve essere contenuta l'indicazione "Contiene Inserto Redazionale".
Gli Inserti Pubblicitari cartacei sono fascicoli, pieghevoli, locandine, ecc. che concorrono a determinare il calcolo annuo o per singolo numero di pubblicità ammessa dai diversi regimi tariffari delle Stampe Periodiche. Nel caso di superamento del limite di contenuto verrà applicata la tariffa di Posta Target Creative (+ IVA) all’intera spedizione, o in alternativa si potrà separare la spedizione dei due oggetti corrispondendo per la rivista la tariffa di riferimento della Stampa Periodica e per l’allegato la tariffa Posta Target Creative (+ IVA) tramite apposita autorizzazione SMA. Gli Inserti Pubblicitari possono essere a favore di terzi (tranne che in Stampe Periodiche ONLUS).
 
Dimensione
Formato uguale o diverso da quello del periodico in cui sono inseriti, purché non impaginato con lo stesso.
E' possibile allegare a un Stampa Periodica una rivista, alla quale verrà applicata la tariffa del regime tariffario di appartenenza o, qualora non possegga un’autorizzazione di spedizione in Abbonamento Postale, la tariffa di Stampe in Regime Libero. Qualora il contenuto della rivista sia prevalentemente pubblicitario, tale allegato rientra nella casistica degli Inserti Pubblicitari.
Sono moduli prestampati per il pagamento su c/c postale.
I bollettini allegati a una Pubblicazione Periodica devono essere in bianco.
Qualora riportino una o più delle seguenti caratteristiche dovranno pagare la tariffa di Posta4Pro:
  • Dati del versante
  • Importo
  • Dati per pagamento
Nel caso il bollettino si riferisca a una Promozione Abbonamento controlla la pagina Promozione Abbonamento.
Sono delle pubblicazioni allegate al periodico che integrano le informazioni trattate nella rivista principale. Per essere considerato Supplemento, l'allegato dovrà soddisfare le seguenti caratteristiche:
  • Deve trattare materie affini a quelle trattate nella pubblicazione di pertinenza.
  • Non può avere un prezzo di copertina o un costo di abbonamento.
  • Lo stesso Supplemento non può essere spedito su più testate diverse.
 
Le modalità per allegare un Supplemento sono le seguenti:
  • Il numero di copie spedite dei Supplementi, non deve superare i numeri di copie spedite della pubblicazione cui fanno riferimento.
  • Se spediti unitamente al periodico cui fanno riferimento, sono ricompresi nel peso.
  • Se spediti separatamente al periodico cui fanno riferimento, pagano la tariffa della pubblicazione principale.
  • Se spediti insieme a numeri diversi della stessa pubblicazione pagano la tariffa della pubblicazione principale (es.: se si allega al n. 2 di una pubblicazione il Supplemento alla pubblicazione n. 1).
  • Si possono spedire più Supplementi ad uno stesso numero della pubblicazione e, anche in questo caso, ciascun Supplemento può essere spedito in numero di copie uguali o inferiori a quelle della testata a cui si riferisce.
I Supplementi non concorrono al raggiungimento del quantitativo minimo, di due numeri, richiesto in considerazione della loro funzione integratrice agli argomenti trattati nella rivista principale.
I Supplementi possono essere realizzati su supporto cartaceo o su supporto informatico. I Supplementi dovranno riportare le seguenti diciture autorizzative: 
  • supplemento al n° ... del... titolo della testata...
  • tutte le diciture riportate sul frontespizio
Lo "Stralcio" di cataloghi di vendita per corrispondenza dovrà essere impaginato assieme alla pubblicazione o con depliant separato, riportante pubblicità di alcuni dei prodotti offerti in vendita. Lo “stralcio” di cataloghi rientra nella categoria degli Inserti Pubblicitari e concorre a determinare il calcolo annuo o per singolo numero di pubblicità ammessa dai diversi regimi tariffari delle Stampe Periodiche.

Dovrà essere presentato, all'atto dell'accettazione, il catalogo completo per un confronto.
Hai bisogno di aiuto?

© Poste Italiane 2020 - Partita iva : 01114601006

vai a inizio pagina