dcsimg

Come difendersi dalle truffe I consigli e le buone pratiche da seguire per proteggersi dalle truffe

Consigli

I codici sono strettamente personali e pertanto devono essere custoditi dal Cliente con la massima cura, mai comunicati ad altri adottando misure idonee a garantire la sicurezza e riservatezza. È preferibile non conservare i codici insieme, né annotarli su unico documento.
Per una maggiore sicurezza si consiglia di modificare periodicamente le password. Il sistema impone comunque un cambio della password obbligatorio ogni 180 giorni. È consigliato utilizzare una password con le seguenti caratteristiche:
  • lunghezza minima di 12 caratteri per l’Amministratore di sistema e di 8 caratteri per Firmatari e Operatori
  • che contenga almeno una lettera maiuscola, una lettera minuscola, un numero e un carattere speciale (è obbligatorio almeno un carattere speciale)
  • che non corrisponda o contenga riferimenti a dati personali (ad esempio indirizzo, telefono, codice fiscale, numero della patente, nomi propri, date di nascita etc.) o agevolmente riconducibili all’utente;
  • che non sia uguale alle password precedenti.
È importante non utilizzare la stessa password utilizzata per accedere ad altri siti web.
Poste Italiane, direttamente o tramite terzi, non richiede mai ai propri clienti, attraverso messaggi di posta elettronica, telefonate o lettere, di fornire i codici di accesso personali quali il Codice Utente, la Password, il PIN o il PUK BPIOL key o, a far data dal 12 settembre 2019, il PIN o il PUK BPIOL key light e Codice di Sicurezza App.
Diffidare di improvvisi cambiamenti nella modalità con cui viene chiesto di inserire i codici di accesso a BancoPosta Impresa Online: ad esempio, se questi vengono chiesti non tramite una pagina del sito, ma tramite pop-up (una finestra aggiuntiva di dimensioni ridotte) e in tutti i casi in cui viene richiesto di utilizzare modalità diverse da quelle indicate nelle presenti istruzioni operative. In questi casi, contattare immediatamente Poste Italiane chiamando il numero gratuito 800.00.33.22 oppure inviando un’e-mail a info@poste.it.
L’accesso al sito deve avvenire digitando l’indirizzo www.poste.it o l’indirizzo https://bancopostaimpresaonline.poste.it/bpiol1/ direttamente nel browser Internet.

Poste Italiane è costantemente impegnata a tutelare i dati dei suoi clienti attraverso l’adozione dei più moderni sistemi di sicurezza. Questi sistemi garantiscono comunicazioni affidabili e sicure attraverso l’adozione del protocollo Https.

È quindi importante che durante l’inserimento dei dati riservati nella pagina web, ci si assicuri che si tratti di una pagina protetta. Le pagine protette sono riconoscibili in quanto l’indirizzo che compare nella barra degli indirizzi del browser comincia con “https://” e non con “http://”.

Inoltre, le pagine protette contengono un lucchetto nella parte in alto a sinistra della barra degli indirizzi del browser. Cliccando due volte sul lucchetto, è possibile verificare l’esistenza di un “certificato” che garantisce l’autenticità del sito.

È importante controllare a chi (e da chi) è stato rilasciato il certificato; in questo caso, deve risultare che il certificato sia rilasciato da Poste Italiane S.p.A.
Il sistema operativo e i programmi di protezione del computer (antivirus, antispyware etc.) devono essere costantemente aggiornati. Le aziende produttrici dei software rendono periodicamente disponibili online (e scaricabili gratuitamente) aggiornamenti (cosiddette “patch”) che incrementano la sicurezza del sistema operativo e del browser. Sui siti di queste aziende è anche possibile verificare che il proprio browser sia aggiornato; in caso contrario, è consigliabile scaricare e installare le “patch”.
Gli estratti conto e le conferme di avvenuto pagamento devono essere sempre controllate; è importante verificare che siano state addebitate solo le operazioni effettuate. La data e l’ora dell’ultimo accesso, presenti nella pagina di benvenuto BancoPostaImpresa Online, rappresentano un valido strumento di controllo.
Hai bisogno di aiuto?

© Poste Italiane 2020 - Partita iva : 01114601006

vai a inizio pagina