dcsimg

Servizi di accettazione pagamenti

Introduzione

All’interno di questo contesto, è opportuno che gli esercenti che gestiscono transazioni di pagamento elettroniche, come ad esempio l’e-commerce, aderiscano, in accordo con i loro Acquirer, ai protocolli 3DS ed in particolare alla versione 2.0 e successive di tali protocolli al fine di poter meglio supportare l’applicazione della SCA e consentire la gestione delle esenzioni dall’applicazione della stessa.

A partire dal 14 settembre 2019, infatti, tutte le transazioni che non saranno conformi a questi requisiti potranno essere rifiutate dall’istituto finanziario del titolare della carta con cui si sta effettuando la transazione.

All’esercente non è richiesto di definire la soluzione SCA né di implementarla ma di integrare nei propri sistemi di accettazione dei pagamenti e-commerce il protocollo 3DS, strumento necessario per autenticare correttamente il titolare carta e per finalizzare con successo l’operazione di pagamento.

3DS 2.0

Il 3DS è uno standard  di settore per l’autenticazione dei pagamenti digitali. I requisiti dello standard sono definiti da EMVCO, un’organizzazione che riunisce sei grandi circuiti di carte di pagamento, responsabile delle specifiche 3DS e del programma di certificazione che lo accompagna.

Il protocollo EMV 3DS2.0 introdotto dalla PSD2 è l’evoluzione dell’attuale protocollo di autenticazione (3DS1.0) ed è stato realizzato per autenticare i consumatori sulla base della SCA, ridurre le frodi e migliorare la user experience on line del cliente.
Il nuovo protocollo 3D Secure 2.0, e sue successive versioni, consentirà agli esercenti di inviare e scambiare un maggior numero di dati sulle transazioni e sui consumatori (es. dati del dispositivo, indirizzo di spedizione e di fatturazione) consentendo alla banca dell’acquirente (issuer) di applicare o meno la SCA e migliorare i processi decisionali.
L’attuale 3DS1.0, inizialmente ideato per aumentare il livello di sicurezza delle transazioni e per trasferire la responsabilità delle frodi dagli esercenti alle banche, supporta principalmente l’esperienza d’acquisto su siti web in ottica browser based.

Il 3DS2.0, ideato per rendere ancora più sicure le transazioni, è uno standard che offre al cliente la possibilità di pagare tramite carte e/o wallet da web e da App offrendo un’esperienza  di acquisto maggiormente ottimale.

A differenza del protocollo 3D Secure 1, il nuovo 3DS2.0, supportando le nuove esigenze di pagamento, consente agli esercenti di incorporare il flusso di autenticazione direttamente nelle procedure di completamento della transazione, sia da web che da dispositivo mobile, senza bisogno di reindirizzamenti e senza costringere i clienti a passare a un flusso basato su browser per completare la transazione.

Inoltre il 3DS 2.0, supportando lo scambio di un maggior numero di informazioni relativi al pagamento, può agevolare l’applicazione delle esenzioni alla SCA rendendo il processo di acquisito maggiormente fluido (ad esempio, l’esenzione Transaction Risk Analysis, TRA).
Secondo alcune stime dei principali circuiti di pagamento, gli esercenti online possono ottenere diversi vantaggi dal nuovo sistema 2.0 e dalla nuova user experience introdotta dalla SCA, come ad esempio:
 
  • L’ aumento dei Tassi di approvazione delle transazioni
  • La riduzione dei tassi di frode
  • La riduzione dei tassi di abbandono del carrello di vendita
 
In conclusione, il protocollo 3DS2.0 consentirà di aumentare la sicurezza dei pagamenti digitali, incrementare i tassi di autorizzazione delle transazioni e migliorare l’esperienza di acquisto per i titolari carta.

Per gli esercenti e-commerce

Quali sono le principali azioni che gli esercenti e-commerce devono intraprendere?
 
  • Chiedere ai loro acquirer di essere registrati al protocollo EMV 3DS con i circuiti di pagamento e modificare le interfacce di integrazione di pagamento (es. apportare modifiche ai propri siti web a supporto del protocollo EMV 3DS, dei RTS e delle regole dei circuiti, tra le quali l’adozione dei nuovi loghi dei programmi di Autenticazione come “Visa Secure” e “Mastercard identity check);
  • Fornire maggiori dati aggiuntivi su transazioni e titolari di carta (es. indirizzo di fatturazione e spedizione, email, numero di telefono, ID del dispositivo) e inviarli all’acquirer;
  • Attuare una policy di autenticazione, allineata con il loro acquirer, a supporto dei RTS e delle esenzioni e in linea con la nuova normativa vigente;
  • Integrare le funzionalità di EMV 3DS per offrire un’esperienza ottimale per il consumatore finale, rinnovando la parte di autenticazione dell’App dell’esercente nella User Interface nativa.
Hai bisogno di aiuto?

© Poste Italiane 2020 - Partita iva : 01114601006

vai a inizio pagina